>

.

.

i dati

area Il catalogo contiene 15598 eventi localizzati secondo le modalità descritte nelle pagine apposite e ricadenti nella finestra geografica visibile nella figura piccola.
Dalle localizzazioni calcolate sono state escluse quelle con una distanza minima dalla prima stazione > 60 km e quelle con un numero di fasi utilizzate < 6.
Dal catalogo sono stati eliminati gli scoppi di cava riconosciuti dai vari interpretatori; ma non si esclude la possibilità che ve ne siano rimasti alcuni.
Le magnitudo calcolate secondo le modalità descritte nelle pagine apposite sono comprese tra i valori 0,1 e 4,6.

La distribuzione del numero degli eventi per anno (figura sotto) evidenzia un forte incremento degli eventi a partire dal 2006. Va ricordato che prima del 2005 le uniche stazioni regionali dial_up erano unicamente quelle della Regione Marche. Solo all'inizio del 2005 il Dipartimento della Protezione Civile mette a disposizione dell'INGV gli acquisitori MARS88 stand alone non utilizzati dal Servizio Sismico Nazionale, finanziando il loro upgrade a dial_up. dati L'INGV li ridistribuisce alla fine del 2005 ad alcuni interlocutori locali/regionali che avevano già gestito le stazioni del SSN consentendo così un incremento numerico e qualitativo delle attività di monitoraggio a scala regionale/locale.
La figura mostra inoltre come circa il 50% dei dati utilizzati siano stati rilevati unicamente dalle stazioni della rete nazionale e questo perchè le stazioni regionali funzionando in modalit√† dial_up hanno di fatto utilizzato trigger di rete meno sensibili di quelli della rete nazionale e, tra l'altro, diversi da rete a rete.

 

pushPer scaricare il catalogo (formato csv compresso e commentato nell'header).