INGV
INGV

Le rilevazioni delle Reti Sismometriche dial up in Italia centrale

Anni 2002 - 2007

In collaborazione con
DPC
DIPARTIMENTO DELLA
PROTEZIONE CIVILE
RM
REGIONE MARCHE
PROTEZIONE CIVILE
LNGS
LABORATORI NAZIONALI
DEL GRAN SASSO

BINA
OSSERVATORIO
"A. BINA"

IGT
ISTITUTO GEOFISICO
TOSCANO

HOME

Nota dei curatori
Perchè un web site con i risultati delle rilevazioni delle reti sismometriche dial up (DUN) che in Italia centrale utilizzano identiche modalità di funzionamento?
Per due motivi:

  • rispondere ai compiti previsti nell'Art 2/f del D.L.vo n. 381 del 29/11/1999, che istituendo l'INGV indica tra le attività dell'Ente quella di rendere disponibili per tutta la comunità scientifica i dati raccolti dalle proprie reti di monitoraggio, nazionale e locali.
  • perché si tratta di un patrimonio enorme, unico ed indispensabile per la comprensione dei meccanismi e del potenziale sismogenetico di questa porzione d'Italia.

FASI & EQS
In Italia centrale la gestione di stazioni dial up è iniziata con l'esperienza della Rete Sismometrica Marchigiana che fino al 2005 era l'unica in funzione in questa porzione di territorio.
Nel 2005 il Dipartimento della Protezione Civile ha messo a disposizione dell'INGV gli strumenti Stand Alone non utilizzati dal SSN, e finanziato il loro upgrade a Dial Up.
Alla fine del 2005 l'INGV ha ridistribuito gli apparati ad alcuni interlocutori locali/regionali che avevano già gestito le stazioni del SSN consentendo così un incremento numerico (si veda la figura a destra) e qualitativo delle attività di monitoraggio a scala regionale/locale.

Il nostro compito è stato quello di coordinare ed omogeneizzare le modalità di lavoro dei diversi gruppi che gestivano e gestiscono le diverse reti composte da strumenti identici.
In seguito si è proceduto a:

  • unificare i diversi data base dele reti Dial Up. Ciò è stato possibile grazie alla sostanziale omogeneità degli apparati di rilevamento, delle logiche di funzionamento, di gestione ed archiviazione dei dati;
  • inserire nel data base unificato anche i dati rilevati dalle stazioni della Rete Sismometrica Nazionale Centralizzata (RSNC) funzionanti in una ampia porzione del'Italia Centrale. Questi dati sono interpretati quotidianamente dagli operatori dell'INGV. Al momento (marzo 2007) sono stati inseriti i dati degli anni 2005-2006 ed è in corso l'inserimento di quelli 2002-2004.

Abbiamo pensato e (forse) realizzato forme semplici di consultazione sia dei formati originali di acquisizione che di quelli standard delle interpretazioni 'routinarie'.
Consideriamo questo web site e le logiche di consultazione un risultato preliminare e chiediamo agli utenti di segnalarci malfunzionamenti, links errati o inviarci proposte e commenti.
Agli utilizzatori dei dati qui consultabili chiediamo di rispettare due semplici regole:

  • Citarci nella bibliografia delle loro pubblicazioni, perché questa sarà l'unica ricompensa per aver dedicato il nostro tempo a collezionare e distribuire dati alla comunità scientifica.
  • Inviarci l'articolo/pubblicazione/rapporto realizzato utilizzando i dati di questo web. Ci impegniamo sin da ora a creare una sezione ad hoc di questo web che raccoglierà e ridistribuirà alle diverse utenze le pubblicazioni stesse.
Arrivare a questo risultato è stato come vincere una scommessa senza per questo sentirsi degli esattori.

I curatori

Ancona - L'Aquila. Marzo 2007

 

HOME TOP